La Calabria in America
Racconti di Famiglie Calabresi Emigrate


Traduzione di Denise Milone

Nel 2012, Niall Allsop ha viaggiato per gli Stati Uniti, facendo visita a discendenti di famiglie calabresi emigrate in America: alcune avevano lasciato la Calabria agli inizi del Novecento, altre solo negli anni Sessanta. 

Tanto è stato già scritto sulle difficoltà economiche, le privazioni e i disastri naturali, che costrinsero 20 milioni di italiani del Sud, in particolare calabresi e siciliani, a lasciare la loro patria per nuove terre, molto spesso gli Stati Uniti. Ma molto poco è stato scritto sulle loro storie personali e su che cosa abbia significato per gente comune – che aveva dovuto lottare per sopravvivere in un ambiente rurale a dir poco misero – ritrovarsi stranieri in un nuovo paese. 

È stato questo a spingere Niall Allsop a scoprire che cosa fosse poi accaduto nei mesi e negli anni successivi alla prima volta, in cui queste famiglie avevano messo piede in America ed in che modo avessero affrontato ed assorbito una nuova cultura e una nuova lingua. 

Famiglie diverse, esperienze diverse, ma con un denominatore comune: persone tutte straordinarie, con storie più che straordinarie da raccontare.

Come l’originale edizione inglese, Thank you Uncle Sam (pubblicata per la prima volta nel 2013), La Calabria in America è anche un diario di viaggio.

Non ci sono solo storie di famiglie calabresi. La narrazione segue Niall nelle sue avventure (e disavventure) in America, viaggiando tra New York, il New Jersey, il New Mexico, l’Illinois e il Wisconsin, alla ricerca di calabro-americani con una storia da raccontare.



Per compare La Calabria in America si deve fare clic:
www.amazon.co.uk/dp/1537346377
www.amazon.com/dp/1537346377
www.amazon.it/dp/1537346377

© 2000 - 2016 powered by
Doteasy Web Hosting